È nato tutto dall’amore per gli animali e per la raffinatezza che Marco ha sempre coltivato. Desiderava una cuccia per i suoi animali che fosse esteticamente bella, piacevole da vedere e in armonia con il design della sua dimora. Cercava anche la facilità nella pulizia. E così, semplicemente per un suo desiderio personale, è nato il prototipo della cuccia luxury Le CICCE.

 

 

Un prodotto extra lusso

A quel prototipo sono seguiti numerosi studi e migliorie, prove tecniche di tessuti e imbottiture, fino ad arrivare al prodotto top: LE CICCE, ossia le cucce per cani e gatti extra lusso, di raso e dal design che profuma di antico e aristocratico. Imbastite a mano con centinaia di punti, LE CICCE mantengono una forma perfetta nel tempo.

 

 

Ordini da tutto il mondo

Stanno riscuotendo un enorme successo, soprattutto all’estero. Marco Bergamaschi, l’ideatore, racconta con soddisfazione che ciò che era nato come una esigenza personale per i suoi pet si è trasformato in breve tempo in vero e proprio business. Il segmento Pet, si sa, è in forte crescita da anni, ma il luxury unito al pet fa veramente scintille. Gli ordini per le cucce su misura arrivano dalla Russia, da Dubai, da New York e la soddisfazione è alle stelle. È così grande il successo riscosso da questi splendidi prodotti, che l’hotel Principe di Savoia (per chi non lo conoscesse è un 5 stelle extra lusso) ha deciso di fare una sperimentazione per i suoi clienti più esigenti: ha posizionato due CICCE nelle suite, in modo che i clienti top che soggiornano col proprio pet potranno trovare una cuccia adeguata alla suite.

 

 

Perfette per ogni stile

Una delle particolarità di questo prodotto made in Italy è proprio la capacità di essere perfetto in ogni luogo e con ogni stile. Una cuccia LE CICCE potrebbe stare perfettamente in una maestosa stanza quattrocentesca, sposandosi con le prospettive rinascimentali pulite, o in un capriccio settecentesco tra reale e immaginario, e, ancora, in un super loft modernamente arredato con uno stile asciutto, pulito e minimalista.

 

 

Dieci colori

I colori a disposizione per personalizzare la propria cuccia sono dieci. Le tinte sono state scelte con estrema attenzione, in modo che si potessero adattare con eleganza a tutti gli stili di ogni dimora. Ogni colore, come si può leggere sul sito (www.lecicce.com), è come fosse un nuovo arcobaleno di sensazioni in grado di regalare personalità ai diversi ambienti e contribuendo alla quiete e all’equilibrio interiore di chi vi abita. Il materiale che compone LE CICCE è un raso di alta qualità che, esposto alla luce, assume sfumature e gradazioni calde e sorprendenti. L’imbottitura interna è cucita a mano e composta da un ricercato e speciale filo d’ovatta. Sono disponibili tre differenti misure a seconda del pet a cui sono destinate.

 

Il valore aggiunto

Il valore aggiunto, qualora ce ne fosse bisogno, è sicuramente Marco Bergamaschi che, ancora incredulo per il successo della sua iniziativa, si augura che prima o poi anche l’Italia possa accorgersi e appassionarsi ai suoi prodotti. Va particolarmente fiero di quando uno show room francese che vende complementi d’arredo di fine secolo lo ha contattato perché desiderava esporre in vetrina una delle sue cucce definendola une magnifique folie italienne. E che follia sia se i risultati sono questi!

 

 

Ma chi è Marco Bergamaschi?

“Sono un career counselor e un giornalista bergamasco. Da circa un paio d’anni ho dato avvio a una passione che mi ha sempre entusiasmato, ovvero la creazione di giacigli di charme per cani e gatti. È un’avventura bizzarra, ma di cui vado particolarmente fiero, che coniuga il “made in Italy” a 360 gradi e la passione per il pet design. LE CICCE sono cucce rigorosamente “made in Italy” e totalmente “hand-made” realizzate da un piccolo team di maestri artigiani. Si lavano in lavatrice e vanno in asciugatrice senza problemi. A oggi il prodotto non è venduto nei pet shop perché la scelta è quella di presentarlo presso selezionati showroom di complementi d’arredo per un periodo di tempo limitato in una sorta di mostra itinerante.

 

 

Chi sono gli acquirenti tipo de LE CICCE?

“I clienti de LE CICCE sono molto particolari: amano il design, ricercano il particolare a tutti i costi, stravedono per il proprio animale e sono molto riservati. Tra gli estimatori de LE CICCE c’è anche qualche vip del mondo della televisione… i nomi sono, però, top secret perché mi hanno chiesto espressamente di non divulgarli. Neppure le persone più vicine a me conoscono i loro nomi. Se però uno è attento, ogni tanto si intravedono LE CICCE nella foto di qualche profilo Instagram “famoso”. LE CICCE non sono un prodotto industriale, ma un prodotto sartoriale fatto a mano. Non possono avere un prezzo convenzionale come molta gente si aspetta; per quello ci sono i pet shop. Il costo parte da 250 euro.

 

 

Uno stalker anti CICCE

“Se una persona crede che aver avuto un’idea del genere sia sinonimo di “rose e fiori” si sbaglia: aver deciso di produrre una cuccia con queste caratteristiche mi ha portato a confrontarmi con più di un personaggio strano. Ma il più strano in assoluto è uno stalker. C’è infatti una persona che ogni 6 mesi mi manda lo stesso messaggio, che dice: “Buongiorno, le scrivo in merito all’ultima foto che ha pubblicato: ma si rende conto che le cucce che lei propone sono per cani lascivi? Si rende conto che le sue cucce fanno venire in mente la copulazione e la dissolutezza? Lei sta sporcando la natura pura dei cani. Dovrebbe vergognarsi”. All’inizio ci sono rimasto male, poi ho imparato a sorridere. Anzi stavo proprio pensando di pubblicizzare LE CICCE utilizzando il suo rimprovero senza cambiare una sola parola. Hai presente che successone?”